Visita il sito web gestito dallo staff di questo forum...Clicca sul banner sottostante

Luca Ward Fans Forever Site

LO STAFF VI SEGNALA

CREATE THE FUTURE 

thanks to Rachele for the banner

 XF2. Make it happen! Vogliamo il secondo film di X-Files!
Se sei ancora un fan di questa serie cult aiutaci! CLICCA SUL BANNER

Regolamento del Forum


Non sono ammessi:

- Insulti e parolacce offensive verso gli altri utenti;
- Linguaggio NC17, ricordate che per l’argomento trattato dal forum gli utenti possono anche essere minorenni
- SPAM (salvo previo accordo con gli amministratori)
- I Gossip. Ogni commento irrispettoso nei confronti dell’oggetto del topic e nei riguardi degli utenti del forum sarà soggetto a sanzione.
ACCETTAZIONE

La registrazione al Foum implica l'accettazione delle regole elencate qui in breve e nella sezione 'avvisi' per esteso.. La violazione di tali regole può essere punita mediante "temporanea sospensione" dalle attività del forum, "cancellazione" dal Forum e segnalazione a FreeForumZone

 

New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

Me lo sentivo io

Last Update: 9/29/2007 7:17 AM
9/29/2007 7:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,485
D&L Administrator
Dany&LucaOfficialFanForever
Che dietro la rinascita di Robert c'era lo zampino di una donna [SM=x410661]


Daniela Zacconi (Film TV)
Harry Lockart non ha velleità artistiche: campa facendo il ladro e tanto gli basta. Ma per sfuggire alla polizia, si sa, ci si adatta a tutto, anche a un provino come attore di un film poliziesco. Se ti scritturano, ci si può anche calare nel ruolo frequentando una mezzatacca di investigatore privato. Se poi la strana coppia si dimostra piena di sprint e umorismo, tanto meglio. Anche se ne possono venire guai a valanga, specie se ai due baldi giovanotti si aggiunge un’attrice di belle speranze. L’importante è procurarsi un’altra chance, una nuova occasione per non andare a fondo. È la trama dell’adrenalinico e divertente Kiss Kiss Bang Bang di Shane Black che dal 2 dicembre riporta sullo schermo Robert Downey jr. in coppia con Val Kilmer. Per dirla con Robert: «È la storia di un ladro newyorkese che se ne va a Los Angeles e, dopo una serie di guai, cerca di trasformarsi in un “ragazzo della West Coast” con qualche promessa per il futuro. È la storia della mia vita». Già perché in fatto di arresti, soggiorni carcerari e case di rieducazione, Robert Downey jr. ha pochi rivali nel dorato mondo di Hollywood. Indicato come uno dei migliori attori della sua generazione, Downey, nato (il 4 aprile 1965) e cresciuto al Greenwich Village, figlio di un regista indipendente, ha debuttato a soli 5 anni ed è andato via via collezionando una fitta serie di interpretazioni: da Promesse promesse di Sayles ad Air America di Spottiswoode insieme all’amico Mel Gibson, passando per un doppio Altman (America oggi e ), uno Stone (Assassini nati), un Jordan (In Dreams), un Loncraine (Riccardo III), un Oz (Bowfinger), un Kassovitz (Gothika), per non dimenticare l’Attenborough di Chaplin che lo portò a un passo dall’Oscar, il Curtis Hanson di Wonderboys e il recente Soderbergh di Equilibrium (il segmento americano di Eros di Antonioni). Peccato che dietro l’angolo di ogni affermazione professionale ci fosse immancabile la ricaduta nelle voragini del vizio: alcol e droga in un mix devastante che lo ha portato spesso a un passo dalla fine e che gli ha assicurato più di un soggiorno negli istituti di correzione americani. C’era poco da fare, per vent’anni - dai 17 ai 38 - Downey è stato famoso a Hollwyood come talento versatile e carismatico, capace di ballare e cantare oltre che recitare, più abile però a collezionare arresti che film, una sorta di “mina vagante” da cui produttori e registi preferivano tenersi alla larga. Un caso esemplare? Entra nel cast del telefilm Ally McBeal, il pubblico lo apprezza, ma lui “regge” solo una stagione. Poi si fa beccare in pieno sballo dalla polizia e il produttore Kelley lo licenzia in tronco. Ma nel 2003 qualcosa cambia: si innamora di una donna con gli “attributi”, Susan Levin, produttrice di Gothika, che lo rimette in carreggiata. Può sembrare l’ennesima fiaba da marketing. resta il fatto che sotto la guida dolce ma autorevole della Levin Downey si disintossica (l’unico vizio che gli è rimasto è quello del fumo), debutta come cantautore con il magnifico The Futurist, un album che mette in luce le sue significative qualità musicali, ricompare sul grande schermo in pellicole come Good Night, and Good Luck di Clooney e Kiss Kiss Bang Bang, primi evidenti segnali che Hollywood è tornata a dargli credito. E nel 2006 sono già sette le produzioni che lo hanno fra i protagonisti: da A Scanner Darkly di Linklater a The Shaggy Dog di Robbins, Fur di Hanson, Zodiac di Fincher e Poe di Stallone (dove veste i panni di un altro genio ribelle e maledetto come Edgar Allan Poe). Insomma, superata la soglia degli “anta”, come il suo idolo Paperino («sfigato ma capace di sopravvivere sempre»), Robert questa volta sembra avercela proprio fatta.
Da Film Tv, n. 48, 29 novembre 2005


P.S:Allora non sono l'unica a pensare che "the Futurist", sia magnifico [SM=g27828]


[Edited by cuoredialiante27 9/29/2007 7:17 AM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]
Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:13 PM. : Printable | Mobile | Regolamento | Privacy
FreeForumZone [v.5.2] - Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com
Statistiche sito,contatore visite, counter web invisibile